IL MANDIR DELLA PACE

Rete internazionale di volontariato culturale, sociale e umanitario

Florentina Richeldi
  • Femmina
  • Sassuolo
  • Italia
Condividi su Facebook Condividi su Facebook Condividi

Amici di Florentina Richeldi

  • patrizia de vita
  • melania gheorghita
  • Alessandra Lissoni
  • rossana gonnelli
  • sandra forti
  • vittoria fornari
  • francesca cherubini
  • carmen sabarese
  • Chiara Davni Romano
  • antonio benedetto barrella
  • fornasmauro
  • lucia
  • angelo de mattia
  • David Grazi
  • Gennaro Giovatore
 

Pagina di Florentina Richeldi

Spazio commenti (1 commento)

Devi essere un membro di IL MANDIR DELLA PACE per aggiungere commenti!

Partecipa a IL MANDIR DELLA PACE

Alle 16:05 del 14 Settembre 2009, Alessia Bisogni ha detto...
sei un mito flo'

MOSTRA FOTOGRAFICA: MEMORIE ENERGETICHE DI PACE E CULTURA -TRACCE PER UNA STORIA


Sarò presente alla XII Edizione del Meeting L'ORIENTE INCONTRA L'OCCIDENTE, organizzata dal MANDIR DELLA PACE: IL TEMPIO DELL’UNO, che si terrà ad Assisi - Valfabbrica dall’11 - 13 SETTEMBRE 2009 con la MOSTRA FOTOGRAFICA:
MEMORIE ENERGETICHE DI PACE E CULTURA -TRACCE PER UNA STORIA.
A.L.T.A.® (Aura Light Tech Art)
«La fotografia è l'unico “linguaggio” compreso in ogni parte del mondo e, superando tutte le nazioni e le culture, unisce la famiglia umana. Indipendente da qualsiasi influenza politica - dove la gente è libera - rispecchia la vita e gli eventi del mondo in modo veritiero, ci permette di condividere speranze e disperazioni altrui, chiarifica condizioni politiche e sociali. Noi diventiamo testimoni oculari dell'umanità e della disumanità degli uomini...». Helmut Gernsheim, Creative Photography, 1962
La parola fotografia ha origine da due parole greche: luce (phos) e disegno (graphè). Letteralmente, quindi, fotografare significa “disegnare con la luce”. La fotografia si è rivelata un elemento di sempre maggiore utilità nell'indagine scientifica: essa offre infatti la possibilità di registrare fenomeni che non possono essere osservati direttamente, come per esempio quelli che si verificano nella fotografia dell’alone che circonda il corpo umano, chiamato Aura (dal greco “aura” - emanazione).
“Anticamente, l'aura rappresentò una luminosità, o simbolica oppure reale, presente attorno al capo o al corpo di uomini illustri, come santi e capi carismatici. È da notare come presso tanti popoli di culture diverse, antiche e moderne, sia presente la descrizione dell'aura e anche la raffigurazione dei corpi umani in ovoidi luminosi…” (Edoardo Borra, 50 PAROLE CHIAVE DELLA PARAPSICOLOGIA, ediz. Paoline, 1980, p. 43, voce “Aura vitale”).
“La fotografia dell’aura consiste nella registrazione fotografica di un’emissione luminosa solitamente troppo debole per essere percepita dall’occhio umano in condizioni normali. La vita è basta su molte cose, fra cui la biochimica, ma la biochimica dipende dalle bio-energie e dalle relative bio-informazioni trasmesse. Non va dimenticato che la gamma d’emissione energetica dei sistemi biologici - come l’uomo - si estende in un’ampia zona dello spettro elettromagnetico, che va dal vicino ultravioletto fino alle microonde, attraversando tutto l’infrarosso. L’energia emessa nelle regioni estreme dello spettro viene definita energia “ultradebole”, essendo essa di intensità infinitesimale. Nell’area della medicina non convenzionale si parla di “energie sottili”, il che significa la stessa cosa.” (Luciano Moschini - Daniele Gullá, LA TEORIA DELLE BIO FREQUENZE. LA METODOLOGIA YGRENE OIB, Editore: Essen, pag.16, 18).
Noi esseri umani non solo siamo immersi in campi di energia, ma i nostri corpi e la nostra mente emanano campi energetici e persino noi stessi siamo sede di campi energetici. Continuamente questi campi energetici si espandono, si contraggono e cambiano, in sintonia con i nostri pensieri e con il nostro modo di vivere. Alcuni studiosi e ricercatori universitari hanno effettuato studi ed esperimenti inerenti al fenomeno ed hanno riscontrato una stretta relazione fra l’aura e il “sistema energetico” orientale e, secondo alcune ipotesi, anche corrispondenze con particolari aspetti degli stati psichici ed emozionali.
A.L.T.A.® (Aura Light Tech Art) è stata ideata da Florentina Richeldi come una forma d'arte che rispecchia questo concetto, come una chiave diversa per decifrare la realtà e rivelare l’invisibile, utilizzando l’innovativa tecnologia ESP-Photo (Enhanced Signal Processing - Photo). La ESP-Photo è sviluppata dal gruppo di ricercatori indipendenti, MULTISPECTRAL LAB® (Dott. Ing. Luciano Pederzoli, C.T.U. Daniele Gullá - Perito Biometrico e Forense, Dott.ssa Florentina Richeldi). Sono stati condotti parecchi esperimenti, mediante la ESP-Photo, per documentare sia il fenomeno dell’aura in sé, sia le sue variazioni, ottenendo risultati attendibili e ripetibili. Considerando la complessità della metodica, la ESP-Photo è un “work in progress” indirizzato ad ottenere un maggiore approfondimento della ricerca in vista di interessanti applicazioni pratiche.
L’utilizzo dell’arte fotografica per una descrizione, a diversi livelli di obiettività, di fenomeni scientifici, di avvenimenti, di realtà sociali o di altri valori umani, figurativi ed astratti, viene arricchito, mediante A.L.T.A., da una forte componente creativa che ha ispirato la creazione di autentiche opere d'arte, di prossima pubblicazione. La presente mostra nasce come voce di una storia di eventi di Pace e Cultura svolti negli anni. Tra i partecipanti spiccano nomi celebri di politici, attori, scienziati, ricercatori spirituali, religiosi, pittori, scrittori, cantanti: Ela e Tara Gandhi, Mikhail Gorbaciov, Giulio Andreotti, Pippo Franco, Enzo Decaro, Russell Targ, Vittorio Marchi, Stanislav Groff, Gregg Braden, Bruce Lipton, Nitamo Federico Montecucco, Padre Anthony Elenjimittam, Arie Ben Nun, Gabriel Mandel Khan, Umberto Pettinicchio, Raffaella Corcione, Fiorella Capuano, Gregory Snegoff, Giorgio Cerquetti, Paola Giovetti, Umberto Di Grazia, Manuela Pompas, Arianna Mendo, Mauro Aresu, Maia Grazia Lopardi, Krishna Das, Angelica Meo. Le immagini parlano di un processo di crescita che è frutto del sentire, dell’esperienza, della memoria.
Viviamo in un’epoca straordinaria! L’arte, la tecnologia, la scienza, la medicina e la spiritualità convergono per offrire le informazioni e l'esperienza per vivere meglio la nostra vita e per creare un futuro che include salute, vitalità, compassione e Pace per il nostro pianeta. Per questo tipo di riflessione lo spunto può essere tratto da qualunque aspetto dell'esperienza quotidiana, cercando di cogliere il particolare inosservato, “vedendo oltre”, anche con l’ausilio tecnologico, le “energie sottili” memori dei nostri stati emotivi. Forse è possibile trovare nell’A.L.T.A. un particolare stimolo adatto a sollecitare nelle persone, a cominciare da noi stessi, una più profonda consapevolezza delle percezioni. Anche se la ESP-Photo è, per cosi dire, ancora nella sua “infanzia”, questa mostra fotografica consente di giungere a conclusioni positive sulla sua applicabilità anche nel campo artistico. La sperimentazione continua, e non è detto che non si possa aprire un nuovo capitolo nella storia della fotografia.

Fotografie di Florentina Richeldi

  • Aggiungi fotografie
  • Visualizza tutti

Blog di Florentina Richeldi

Rilevazione strumentale di biofotoni organizzati

Post aggiunto il 23 Maggio 2011 alle 12:30 — 1 Commento

La mia pagina in Facebook

Post aggiunto il 21 Aprile 2010 alle 19:17

BREVE PRESENTAZIONE DI FLORENTINA RICHELDI

Post aggiunto il 8 Settembre 2009 alle 13:30

 
 
 

© 2017   Creato da LAVORGNA MARIA GABRIELLA.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio