IL MANDIR DELLA PACE

Rete internazionale di volontariato culturale, sociale e umanitario

Preghiera al Dio Universale

Grazie Padre di avermi rinnovato il dono di farmi aprire gli occhi alla luce di questo nuovo giorno. Stammi vicino. Fammi sentire la Tua presenza. Rendimi partecipe dei Tuoi disegni su di me, affinchè possa sentirTi meglio. Donami di volere quello che Tu vuoi che io faccia. Aiutami a dominare la materia, a trasformare in forza la mia debolezza, in luce le ombre che mi impediscono di vederTi e mi rendono lento e faticoso il cammino verso di Te. Prendi possesso dei miei pensieri, dei battiti del mio cuore fa che essi siano sempre rivolti a Te, e in Te e per Te ami tutti i miei fratelli, soprattutto quelli che ti sono lontani. Donami di essere ,per ogni Tuo figlio che mi cammina a fianco, un rifugio ove possa incontrarTi e riconoscerTi. Ti rinnovo l’offerta della mia vita. Aiutami a spenderla per la Tua gloria, per il bene dei miei fratelli, per la mia evoluzione. Donami di essere un docile strumento nelle Tue mani. Ti dono ogni mio pensiero , ogni mio palpito, ogni mio sguardo, ogni mia azione, ogni mio passo, le mie energie, le mie passioni, le mie aspirazioni, i miei sogni , la mia sete di amore umano, la mia arsura di Te, la mia gloria di esistere, le soddisfazioni che mi procurerà il bene compiuto, l’amore che i fratelli vorranno donarmi , e le loro incomprensioni, le delusioni a cui andrò incontro, le difficoltà che mi attendono e che dovrò superare, le mie gioie e le mie rinunce, le mie sconfitte , le vittorie su me stesso, le mie sofferenze morali, i mali fisici, le battaglie che anche oggi combatterò in Tuo nome per l’avvento del Tuo regno in mezzo a noi. Rinnovami in ogni attimo lo stupendo dono del colloquio con Te. Fa che le mie parole siano sempre di Amore, di lode, di gratitudine, di offerta: quelle parole che vorrei saperti dire se avessi la possibilità di parlare con Te. Donami di comprendere quanto mi ami, di sentire la Tua presenza in me ed in tutto ciò che mi circonda. Donami di voler essere oggi migliore di ieri ; di voler rispondere come Tu desideri alla Grazia di cui con tanta generosità mi ricolmi; di non voler in alcun modo offenderti o deludere le Tue attese. Rinnovami in ogni istante la sete di Te, l’inebriante certezza di vivere in Te e di essere parte di Te nel Tutto. E quando lo vorrai, quando avrò terminato il lavoro che mi hai affidato da svolgere quaggiù per il bene dei miei fratelli e per la mia evoluzione, riconducimi a casa Ti prego Ho nostalgìa di Infinito , Ho nostalgìa di Te

Aggiornata l'ultima volta da LAVORGNA MARIA GABRIELLA 18 Ago 2015.

© 2017   Creato da LAVORGNA MARIA GABRIELLA.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio