IL MANDIR DELLA PACE

Rete internazionale di volontariato culturale, sociale e umanitario

Informazioni

AYURVEDA E OLISMO

L' AYURVEDA  E' LA CONOSCENZA DELLA VITA, E' UNO STILE DI VITA, E' SCIENZA, FILOSOFIA, RELIGIONE, ARTE , BENESSSERE.

L'AYURVEDA ,CONSIDERA L'ESSERE UMANO COME UNA UNITA' INSCINDIBILE DI CORPO, MENTE ANIMA!!

Sito web: http://www.corpomenteeanima.jimdo.com
Luogo: NAPOLI
Membri: 3
Attività più recente: 22 Apr 2016

NAMASTE'  O NAMASKAR E' IL SALUTO INDUISTA, E SIGNIFICA:

 

 "RICONOSCO ED ONORO LA PRESENZA DIVINA IN TE, COME IN ME, IN UNIONE CON L'UNIVERSO"

 

SE RIFLETTI SUL SUO SIGNIFICATO PUOI CAPIRE LA BELLEZZA  DEL CREATO E DELLA DIVINITA' CHE NOI SIAMO, ESSENDO STATI CREATI DA DIO.

 

NAMASTE' 

Forum di discussione

Tisana d'autunno

Tisana d'autunno: Rosmarino, Cannella, Bardana e Pilosella  (in parti uguali). Mettere un cucchiaino di Cannella e di Bardana  in 1 litro d'acqua, coprire e portare ad ebollizione, poi abbassare la…Continua

Iniziata da LAVORGNA MARIA GABRIELLA 2 Ott 2013.

IL DIGIUNO E LE FASI LUNARI

IL DIGIUNO Upavasa è uno dei termini sanscriti usati per designare il giorno del digiuno, ma il suo significato è più profondo. Significa : stare vicini al Supremo, upa = vicino, vasa = dimora…Continua

Iniziata da LAVORGNA MARIA GABRIELLA 29 Lug 2013.

Spazio commenti

Commento

Devi essere membro di AYURVEDA E OLISMO per aggiungere commenti!

Commento da patrizia de vita su 22 Maggio 2011 a 7:59

L'AYURVEDA E' LA MEDICINA DEL GRANDE E SAGGIO CONTINENTE INDIANO.

LA SUA NASCITA SI PERDE NELLA NOTTE DEI TEMPI.

E' DATATA OLTRE 5000 ANNI! MA GLI INDIANI DICONO CHE E' NATA CON IL MONDO.

QUANDO SI STUDIA L'AYURVEDA, CI SI RENDE CONTO DELLA SEMPLICITA' DELLE SUE AFFERMAZIONI, MA DELLA SAGGEZZA , DELLA COERENZA, DELLA VERITA' DI CIO' CHE DESCRIVE  E SUGGERISCE.

 

L'AYURVEDA E' UNO STILE DI VITA, CIOE' , IN BASE ALLA PROPRIA COSTITUZIONE PSICOFISICA, OFFRE DEI SUGGERIMENTI PRATICI, PER POTERE VIVERE IN ARMONIA CON SE STESSI E CON CIO' CHE  CIRCONDA L'ESSERE UMANO.

 

IL VAYDIA , O MEDICO AYURVEDICO, QUANDO VISITA UNA PERSONA, NON CHIEDE SOLO CHE TI FA MALE O DA FASTIDIO, MA FA UNA RICERCA ACCURATA DI CIO' CHE E' LA VITA TOTALE DELLA PERSONA, COME DORME, MANGIA, DIGERISCE, CHELAVORO FA, CHE VITA SESSUALE HA, E PRIMA COSA VEDE LA SUA "PRAKRITU" CIOE' LA COSTITUZIONE PSICOFISICA DELLA PERSONA.

CI SONO TRE PRAKRUTI FONDAMENTALI( E POI MISTE- O MONODOSHICHE O TRIDOSCHICHE) :

VATA -PITA E KAPA 

 

ALLA PROSSIMA

NAMASTE'

PATRIZIA OLISTICA

Commento da patrizia de vita su 22 Maggio 2011 a 7:51

ANTICA SAGGEZZA AYURVEDICA-INDIANA

L'ESSERE UMANO NON E' IN BUON EQUILIBRIO PSICOFISICO PERCHE' VIVE IN MANIERA DISORDINATA, NON SEGUE PIU' LE LEGGI DELLA NATURA, DEL COSMO.....

L'ESSERE UMANO HA SCORDATO UNA COSA FONDAMENTALE:

E' PARTE DELLA  NATURA,  FACCIAMO PARTE DELLA NATURA, DEL CREATO.

LA NATURA E' REGOLATA DA LEGGI, DA RITMI DI VITA...

NOI NON ABBIAMO PIU' QUEI RITMI, O MEGLIO NON LI SEGUIAMO PIU'...

NON RISPETTIAMO LA NATURA , CIOE' NOI STESSI.....

SI DISTRUGGE TUTTO.. QUINDI NOI STESSI!!!

 

DICE L'AYURVEDA PER STARE IN BUONA SALUTE L'UOMO DEVE VIVERE SECONDO LE LEGGI CHE REGOLANO LA NATURA.... ALTRIMENTI SI PERDE L'EQUILIRBIO!!!!

NAMASTE'

PATRIZIA OLISTICA

Commento da patrizia de vita su 22 Maggio 2011 a 7:45

L'ESSERE UMANO E' INFELICE, POICHE' CERCA AL DI FUORI DI SE' CIO' CHE HA DENTRO DI SE'...... UNA VECCHIA LEGGENDA INDU' DICE:

“Una vecchia leggenda indù racconta che vi fu un tempo in cui tutti gli uomini erano Dei. Essi però abusarono talmente della loro divinità, che Brahma - signore degli dei - decise di privarli del potere divino e di nasconderlo in un posto dove fosse impossibile trovarlo. Il grande problema fu quello di trovare un nascondiglio. Quando gli dei minori furono riuniti a consiglio per risolvere questo dilemma, essi proposero la cosa seguente: "seppelliamo la divinità dell'uomo nella Terra". Brahma tuttavia rispose: "No, non basta. Perché l'uomo scaverà e la ritroverà". Gli dei, allora, replicarono: "In tal caso, gettiamo la divinità nel più profondo degli Oceani". E di nuovo Brahma rispose: "No, perché prima o poi l'uomo esplorerà le cavità di tutti gli Oceani, e sicuramente un giorno la ritroverà e la riporterà in superficie". Gli dei minori conclusero allora: "Non sappiamo dove nasconderla, perché non sembra esistere - sulla terra o in mare – luogo alcuno che l'uomo non possa una volta raggiungere". E fu così che Brahma disse: "Ecco ciò che faremo della divinità dell'uomo: la nasconderemo nel suo io più profondo e segreto, perché è il solo posto dove non gli verrà mai in mente di cercarla".
A partire da quel tempo, conclude la leggenda, l'uomo ha compiuto il periplo della terra, ha esplorato, scalato montagne,scavato la terra e si è immerso nei mari alla ricerca di qualcosa che si trova dentro di lui.”
 

Membri (2)

 
 
 

© 2017   Creato da LAVORGNA MARIA GABRIELLA.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio